GALEAZZO FRUDUA LIUTAIO BIOGRAFIA

Galeazzo Frudua è un rinomato liutaio italiano famoso anche all'estero.

E' infatti l'unico liutaio citato nella pagina internazionale Wikipedia della Fender Stratocaster e l'unico costruttore italiano citato nell'annuario internazionale "The Official Vintage Price Guide".

Dal 1988 ad oggi ha costruito circa 400 tra chitarre e bassi boutique il cui prezzo varia dai 2.900 ai 5.600 euro e riparato e customizzato migliaia strumenti di ogni tipo.

Ha costruito strumenti e collaborato con molti dei più importanti musicisti ed artisti italiani e anche esteri.

Di seguito trovi un elenco parziale dei musicisti e degli artisti che hanno negli anni utilizzato i suoi strumenti o i suoi amplificatori dal vivo o in studio.


INTERNAZIONALI

Steve Lukather
Ennio Morricone
Peter Gabriel
Zucchero
Carl Verheyen - Supertramp, all major USA artist
Carlitos del Puerto (Steve Lukather, Bruce Springsteen, Ennio Morricone, etc.)
Chick Corea Electric Band, Stanley Clark, etc.
David Rhodes - Peter Gabriel
Ron Wood - The Rolling Stones
Gerard Rasta Harris - Cool and the Gang
Lolo Alvarez
Ralf Jung
Javi Valero
Zladu Perica
Jan Carlos Marin
Vedran Mircetic
Ludovico Vagnone
Eros Ramazzotti
Laura Pausini
De Staat

ARTISTI ITALIANI

Mina
Vasco Rossi
Pino Daniele
Eros Ramazzotti
Elio e le Storie Tese
Stadio
Gianluca Grignani
Claudio Baglioni
Zucchero
Celentano
Laura Pausini
Renato Zero
Demo Morselli Band
Fabio Concato
Franco Battiato
Gigi Proietti
Francesco De Gregori
Roberto Vecchioni
Ron
Angelo Branduardi
Antonella Ruggiero
Mango
Enzo Iannacci
Alex Baroni
Nek
Nicolo' Fabbi

Biagio Antonacci
MUSICISTI ITALIANI

Andrea Braido - Zucchero, Mina, Vasco Rossi, etc.
Faso - Elio e le Storie Tese
Giorgio Cocilovo - Mina, Zero, Concato, RAI, Mediaset, etc.
Nanni Civitenga - Ennio Morricone
Massimo Varini - Antonacci, Grignani, Mina, Nek, etc.
Paolo Costa - Baglioni, Battiato, Biba Band, Mannoia, Zero, etc.
Andrea Fornili - Stadio
Andrea Cozzani - Zucchero
Dario Faiella - Vecchioni
David Rhodes - Battiato, Peter Gabriel, Ron etc.
Riccardo Fioravanti - Ruggiero, Concato, Mina, Canale 5,etc.
Nello Giudice - Mango
Marco Cravero - Francesco De Gregori
Fabio Mariani - Turnista, musicista professionista
Marco Ricci - Jannacci, RAI, Mediaset, musicista professionista
Fabrizio Sforzini - RAI, Mediaset, Demo Morselli Band
Marco Siniscalco - RAI, Mediaset, Baglioni, Baroni, Morandi, Sanremo, etc.
Attilio Zanchi - Jazzista, musicista professionista
Saverio Capo - Nicolo' Fabbi

(Se non sei in questo elenco ti chiedo gentilmente di contattarmi, grazie).



GALEAZZO FRUDUA BIOGRAFIA

 
Galeazzo Frudua Liutaio Biografia

Galeazzo Frudua nasce ad Albizzate (Varese) nel 1964. Nel 1980 inizia a costruire a mano, come amatore, chitarre e bassi artigianali. Nel 1988 la sua passione diventa una professione ed apre il suo primo laboratorio in via Croce Coperta a Imola.

A 16 anni costruisce la sua prima chitarra elettrica, una copia della Rickenbacker 325 di John Lennon.

Nel 1981 costruisce, da un blocco di rovere del 1100, una copia "neck through" della "Red Special, la chitarra di Brian May dei Queen, uno dei suoi chitarristi preferiti.

Nel 1982 si iscrive alla Scuola Internazionale di Liuteria "Antonio Stradivari" di Cremona, dove frequenta il corso di liuteria classica con i maestri Vincenzo Bissolotti ed Ernesto Vaia.

Lascia la scuola due anni più tardi, dopo aver carpito tutti i "segreti" della liuteria classica e della lavorazione a mano del legno, oltre alle diverse applicazioni che intende trasferire sulle sue chitarre e sui suoi bassi elettrici.

Nel 1988 fonda la "Frudua Guitar Works". Inizia con piccole riparazioni, ma il successo crescente lo incoraggia a costruire strumenti personalizzati per amici e conoscenti, rispondendo alle loro specifiche necessità.

Mentre il marchio FRUDUA si fa velocemente strada in Italia grazie alla qualità degli strumenti e ad un marketing all'avanguardia, nel 1993 avviene il famoso incontro con Andrea Braido, che utilizzerà gli strumenti Frudua per il tour di Vasco Rossi "Gli Spari Sopra".

"Ricevetti una telefonata dal proprietario di un famoso studio di registrazione della zona, il quale mi informava che Braido era venuto per registrare una produzione eds era interessato a provare alcune chitarre.

Così portammo ad Andrea due chitarre: una Carved Pro gialla e una GFF di colore verde presa in prestito da una cliente alla quale l'avevo venduta qualche giorno prima.

Il feeling fu immediato. Andrea è una persona diretta ed il suo talento prorompente era più che evidente già allora.

Andrea mi disse che di lì a due settimane avrebbe cominciato il tour "Gli Spari Sopra" con Vasco Rossi e che gli sarebbe piaciuto avere le due chitarre, ma c'erano oggettive difficoltà in quanto avrei dovuto chiedere alla cliente di restituirmi la GFF verde e non c'era tempo per costruirne una nuova."

Andrea Braido e Vasco Rossi con la Frudua GFF durante il tour "Gli spari sopra".

"Provai a proporre ad Andrea di tenere solo la GFK gialla ma lui rilanciò nuovamente su entrambe le chitarre dicendomi che una gli serviva come backup, concludendo con la storica frase diventata poi famosa: "Non è che mi manchino le chitarre, anche se è vero che con una delle tue ottengo tutti i suoni delle mie con uno strumento solo"

Così per il momento la collaborazione non andò in porto.

Nelle settimane che seguirono cominciarono ad assalirmi i dubbi. Ricevevo continuamente chiamate da altri professionisti che richiedevano strumenti in endorsement, ma io continuavo a pensare all'occasione persa con Andrea e con il tour di Vasco.

Così sfoderai la mia migliore faccia tosta e chiamai la cliente (la quale ancora si ricorda), spiegandole cosa stava succedendo e chiedendole se sarebbe stata così gentile da restituirmi la GFF Verde per accontentare Braido e se sarebbe stata disposta ad aspettare che gliene costruissi una nuova. Sorprendentemente lei acconsentì all'istante aggiungendo: "Senti cortesemente la nuova me la faresti viola?"

Comincia così una collaborazione con il talentuoso ed eclettico chitarrista che durerà per una dozzina di anni durante i quali Galeazzo costruirà per Andrea numerosi strumenti e amplificatori, che Braido utilizzerà dal vivo e in studio, con alcuni dei più famosi artisti italiani come Vasco, Laura Pausini, Celentano, Patty Pravo, Mina, Ligabue, etc.

Dal 1998 in avanti la lista dei musicisti di spicco che utilizza strumenti Frudua si allunga a dismisura (abbiamo postato un elenco all'inizio di questa pagina.

Strumentisti straordinari come Giorgio Cocilovo, Paolo Costa, Faso, Riccardo Fioravanti, Marco Siniscalco solo per citarne alcuni, hanno contribuito alla costruzione di alcuni dei bassi e delle chitarre Frudua che puoi sentire live e su disco nella musica dei cantanti italiani famosi.

Nel frattempo il marchio Frudua e i suoi strumenti cominciano a farsi conoscere all'estero e ad apparire nei live di Peter Gabriel, Ennio Morricone, Chick Corea Electric Band, nelle mani di musicisti come James Earl e David Rhodes che li usano live e per i loro lavori in studio.

Nel 2003 Galeazzo Frudua termina la produzione di strumenti artigianali per dedicarsi ad una nuova sfida: la progettazione e costruzione di una linea di amplificatori per chitarra elettrica valvolari denominata The Valve, che oggi è conosciuta in tutto il mondo.

Oggi Galeazzo Frudua costruisce saltuariamente a mano chitarre e bassi per clienti particolarmente esigenti ed "affezionati". I tempi di attesa sono di circa 12 mesi ed i prezzi partono dai 2800 euro.


Contattami oggi per maggiori informazioni!
school@fruduaguitars.com

Lo sapevi?

Galeazzo Frudua ha creato diversi canali youtube che hanno totalizzato più di 15 milioni di visualizzazioni dove insegna liuteria e musica.

E' l'unico musicista ad aver realizzato il breakdown delle armonie vocali di 140 canzoni dei Beatles e di tutte le voci della parte operistica di Bohemian Rhapsody dei Queen e ad aver creato un video dove le mostra una per una.